Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Carrello 0

Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Subtotale Gratuito
Spese di spedizione, imposte e codici sconto vengono calcolati in fase di pagamento

Il tuo carrello è vuoto.

Vino della settimana: SOAVE

IMG-Soave

Se dico "vino bianco italiano", cosa ne pensi? Molto probabilmente Pinot Grigio. O SOVE. Una vera stella negli anni '70 e '80 - specialmente negli Stati Uniti - Soave è ora descritta come un vino neutro o talvolta anche noioso o insipido.

Soave è un vino interessante, un'ottima alternativa a Sauvignon Blanc o Chardonnay. La sua mineralità e l'acidità calci provengono dai terreni di Soave - una piccola area nel nord Italia costituita da vigneti in collina. Il vino è realizzato principalmente dall'uva Garganega: le leggi sul DOC che stipulano che un minimo del 70% del vino deve provenire da Garganega. Chardonnay, Trebbiano di Soave e Pinot Bianco possono comporre il restante 30%.


Un po 'di storia ...

La sua popolarità nel corso della giornata era dovuta al marketing aggressivo e alla produzione di massa, causando lo "stato di default" che in seguito ha portato al suo brutto rap. Il motivo di tutto? Una domanda estremamente elevata, che ha provocato la decisione di piantare vite al di fuori dell'area collinica e vulcanica originale. Queste aree esterne non erano adatte all'uva Garganega (base per i Soave) e alla fine hanno dato al vino una reputazione di prodotti a basso costo e a basso costo. Oggi, Soave rimane un bianco preferito in Italia, ma sta ancora lentamente riprendendo il cuore dei consumatori altrove.


Come scegliere il tuo SOAVE?


La maggior parte sarebbe d'accordo sul fatto che è importante fare la distinzione tra Soave Classico e ordinario Soave. Quest'ultimo - anche indicato come Soave Colli Scaligeri - è coltivato al di fuori del cuore originale, mentre l'uva del classico del soave si trova nei vigneti Hillside della regione dei Soave. Quindi, quando scegli il tuo grande consiglio, il nostro consiglio principale sarebbe quello di cercare l'etichetta "Classico" sulla bottiglia, per godersi un vino con più personalità e complessità rispetto alle uve piantate sulle terre piatte al di fuori della zona ufficiale.


Come goderti il ​​tuo così?


“Soave è quel vestito blu di fallback nell'armadio. È il vino su cui puoi contare per abbinare qualsiasi cosa. " Questo è il modo in cui SOAVE è definito da Leonildo Pieropan, uno dei produttori più acclamati di Soave. È un vino da leggero a medio-corpo, spesso associato a sapori di mandorle e lemony. A seconda del sito di età e vigneto, il susseguimento può anche offrire sapori fruttati e intensi di miele o toni minerali secchi. La sua struttura lo rende un vino molto adatto al cibo che si abbina particolarmente bene con frutti di mare, piatti di verdure o persino un bel pollo arrosto. Provalo con un risotto a gambero o, più semplicemente, una quiche, e garantisco che questa sarà una partita adorabile! E, naturalmente, puoi anche goderti Soave in un modo più tradizionale, abbinandolo a antipasti italiani: formaggio, carni sottaceto e verdure arrostite.


Sebbene Soave sia noto come un vino bianco secco, puoi anche esplorare il suo lato più dolce, con un recitoto, che è uno stile dolce di Soave con una fermentazione lenta, perfetto come vino da dessert. Per altre bolle, prova lo spumante, il vino spumante.